Una spogliarellista rivela 18 segreti della sua professione

Una spogliarellista rivela 18 segreti della sua professione

22 Gennaio 2019 Off Di Vera Santoro

Una spogliarellista rivela 18 segreti della sua professione. Ti sei mai chiesto che cosa si prova o a cosa si va in contro facendo il  lavoro di spogliarellista?

Loading...

Una donna, che vive proprio facendo questo mestiere, ha voluto svelare molti dei segreti che questa professione nasconde.

Purtroppo dietro tante luci, tanti atteggiamenti, tanta atmosfera, si nascondo  21 cose cose che non immaginiamo.  Ecco tutto quello che non sappiamo su questa  professione.

Loading...

Paris ha 26 anni, ed è una delle migliori spogliarellista, molto ricercata in molti paesi europei per la sua bravura. Non si vergogna del suo lavoro e ne parla felicemente. Si spoglia perché gli uomini pagano per questo. Questo è quello che dice:

L’ ottanta per cento degli uomini, dopo aver visto uno spogliarello, cerca di avvicinare la spogliarellista, perchè vuole di più. Devo ammettere, che è proprio che il nostro maggior guadagno arriva dalla loro speranza e dalla loro ingenuità

Ho iniziato la mia carriera per caso. Per festeggiare  la laurea, gli amici mi portarono in uno dei night club di Varsavia. Mi piacque tanto quell’ambiente, che il giorno dopo sono andata a chiedere se potevo lavorare lì. Ho frequentato la scuola cattolica, ma sono stata sempre un diavolo. “

1. Non è difficile diventare una spogliarellista, ma devi allenarti

Non puoi fare questo lavoro, se non te lo senti dentro. Bisogna avere una preparazione e devi allenarti. Non pensate che salire su un palco e iniziare a spogliarvi sia una cosa proprio semplice. Ci sono cose che devi provare e riprovare.

2. Rubare una canzone a  un’ altra spogliarellista è tanto brutto quanto rubare i suoi clienti

Ogni ragazza si spoglia avendo come base una musica, un brano. Non si può assolutamente ballare e spogliarsi rubano il brano di una collega.

3. Le tende

Non conosco nessuna spogliarellista che non abbia tende pesanti nella camera da letto. È estremamente importante avere tende molto pesanti nella stanza in modo che la luce del giorno non entri nella stanza durante il sonno.

4. I ristoranti alle 5 di mattina

Dopo aver lavorato per almeno 9 ore continue, quando stacchi alle cinque, l’unica cosa che vuoi è mangiare. Non lo si può fare prima dello spettacolo!

5. Bere

I guadagni arrivano anche da quanto riesci a far bere un cliente. I primi tempi, ero sempre ubriaca, poi ti ci abitui e capisci che più che bere devi tenere il bicchiere tra le mani e sorseggiare solo di tanto in tanto.

6. Le scarpe

Molte delle donne si chiedono come facciamo ad indossare quelle scarpe così alte. Ebbene chi può se le fa fare su misura e sono estremamente comode.

7. Il nostro motto

Di certo gli uomini escono da un club quasi sempre con pochi soldi. Il motto di ogni spogliarellista è:  Promettere, ma dare sempre meno di quello che si è promesso. Ci aiuta anche il fatto che li facciamo bere. E’ giusto far pagare loro qualsiasi cosa, così come sarebbe ingiusto mostrarci senza averne un ritorno economico.

8. Le cadute

Tutte le spogliarelliste cadono, la loro bravura è far credere che faccia parte dello spettacolo

9. La biancheria

La biancheria, sera dopo sera, è sempre la stessa. Io personalmente non la cambio mai, così come molte mie colleghe. La tieni su si o no il tempo di un ballo!

10. Durante il periodo

La spogliarellista lavora 30 giorni su trenta. Durante il periodo usiamo dei tamponi a cui tagliamo il cordoncino. Nessuno si accorge di nulla.

11. I profumi

I profumi che indossiamo, sono tutti quelli comprati a buon mercato. Ne consumiamo circa una bottiglia a settimana. L’uomo ama che quando ti muovi venga colpito da una ventata di profumo. I profumi che amo li indosso al di fuori del mio lavoro.

12. Il divertimento

Il nostro vero divertimento, non è sul palco, ma dietro, negli spogliatoi. Lì parliamo, ridiamo, raccontiamo quello che vediamo e ci diamo dei consigli.

13. Il reggicalze

Una delle cose più difficili da fare sul palco è togliersi il reggicalze. Non è semplice compiere questa cosa e farla in maniera sexy.

14. La borsa della spogliarellista è piena di segreti

Fazzoletti umidi, crema  per il corpo, sigarette, pistola per stordire. mille biglietti da visita lasciati dai clienti, trucchi, forcine e anche preservativi nel caso incontri un cliente interessante

15. I lividi

Non immaginerete mai, ma chi fa questo mestiere e sopratutto chi usa il palo, si ritrova lividi in zone che neanche pensavate che esistessero

16. Lavoro

E’ un lavoro estenuante, non solo fisicamente, ma anche a livello emotivo

17. I propri diritti

Non ci sono molte professioni in cui puoi dire a un cliente maleducato di andare all’inferno e poi andare via. Quando arrivi al limite, puoi anche lasciare il lavoro, viaggiare per il mondo e dopo  tre mesi, quando ti sei riposata, ritornare e ritrovare il tuo lavoro.

18. La parte migliore di questa professione è quella di tornare a casa e contare i tuoi sudati soldi.

Loading...