Una mamma scopre che il film Disney che ha comprato per suo figlio in realtà non è un cartone, ma un film per adulti

Una mamma scopre che il film Disney che ha comprato per suo figlio in realtà non è un cartone, ma un film per adulti

17 Gennaio 2019 Off Di Vera Santoro
loading...

Una mamma scopre che il film Disney che ha comprato per suo figlio in realtà non è un cartone, ma un film per adulti

La madre ventiduenne, di un bimbo di tre anni, che vive nel Regno Unito, ha deciso di comprare al suo bimbo un film Disney.

Serata e film horror

Dopo aver disimballato la confezione, lei, il suo bimbo e suo marito
Callum Ellis si sono seduti sul divano per guardare il film Disney,tutti insieme. Dopo pochi minuti dall’inizio del film, il padre, ha notato che qualcosa non andava!

“Quando Callum ha schiacciato il play e il DVD ha iniziato a girare, ci siamo ritrovati a guardare L’esorcista invece di Treasure Planet  ” Di certo non era un film animato. Mio marito, ha subito spento e abbiamo estratto il DVD per capire cosa stesse succedendo. Quando lo abbiamo visto bene, ci siamo accorti che era The Exorcist!”

Il film più pauroso

“Fortunatamente, mio ​​figlio non ha visto niente, anche perchè , questo film del 1973 è stato dichiarato il film più spaventoso di tutti i tempi, in un sondaggio condotto dagli inglesi all’inizio di quest’anno!

Mio figlio non capiva cosa stesse succedendo, non capiva perchè non poteva vedere il suo film. Purtroppo il negozio era già chiuso e quindi abbiamo trovato una scusa per non farlo rimanere male.”

Negozio

La mattina dopo sono andata nel negozio  Poundland a Canterbury.  Ho spiegato tutto quello che era successo al commesso, ed ho presentato un reclamo. Il venditore, mi ha detto che non poteva far nulla, ma se volevo poteva procurarmi il film desiderato da mio figlio.

Mi sono irritata, nemmeno un “scusi signora” o un tipo di “compenso per il disguido.” Se volevo potevano procurarmi il film giusto. Avrei dovuto riacquistare il DVD!

Poundland, da parte sua, ha dichiarato:

“Ringraziamo la cliente per averci contattato. Cercheremo di capire con il fornitore, come sia potuto accadere un simile disguido!”

Potrebbero interessarti anche

loading...