Si opera al piede e i genitori lo cacciano di casa perchè sottoponendosi all’intervento, ha portato la malasorte in casa

Si opera al piede e i genitori lo cacciano di casa perchè sottoponendosi all’intervento, ha portato la malasorte in casa

4 Dicembre 2019 Off Di Vera Santoro

Si opera al piede e i genitori lo cacciano di casa perchè sottoponendosi all’intervento, ha portato la malasorte in casa

Si opera

A volte, sono proprio le persone più care, quelle che ti dovrebbero sostenere ed aiutare, a deludere tutte le tue aspettative e a farti più male. Quando poi a farlo sono dei genitori, il dolore è ancora più straziante e dilaniante.

Loading...

Un ragazzo cinese di 21 anni, è stato escluso e allontanato dalla famiglia di origine, dopo essersi sottoposto ad un intervento ad un piede. Detta così. la cosa può apparire assurda e irreale, ma lo sarà ancora di più, quando conoscerete il motivo per cui questi genitori, hanno rinnegato il proprio figlio.

La fortuna prima e la malasorte dopo

Ajun , che vive in Cina con i suoi genitori, è nato con una rara deformità. Il suo piede sinistro presentava 9 dita!

si opera

Fin dalla più tenera età, ha avuto molti problemi. Tutti i bimbi lo hanno preso in giro, anche perchè aveva problemi anche nel camminare. Con tutto ciò i genitori, si sono sempre rifiutati di farlo operare.

Ajun , quindi, ha dovuto aspettare fino al compimento del suo 21 compleanno,  per  sottoporsi all’intervento chirurgico , che gli avrebbe cambiato la vita. I suoi genitori, sono molto superstiziosi e non gli avevano mai dato il permesso, di eseguire la procedura  prima.

Loading...
si opera

” Non mi sono mai sentito a mio agio, avendo più dita rispetto alle altre persone. Questo problema, ha abbassato la mia autostima. Non ho mai avuto una ragazza perché mi sono sempre sentito imperfetto. Ho sempre pensato, che nessuna ragazza, si sarebbe mai potuta innamorare di una persona come me. Ai miei genitori non è mai importato molto di come mi sentissi e non sono mai stati d’accordo che io effettuassi questa operazione. Per loro non c’era alcun problema e mi hanno sempre detto, che se ero così infastidito dal giudizio delle persone, avrei potuto indossare una scarpa speciale, che coprisse tutte le dita. Purtroppo, io sono l’unico caso al mondo e quindi non ho mai potuto indossare un paio di scarpe!”, ha raccontato Ajun

si opera

Quando, ho compiuto 21 anni, mi sono rivolto ad un dottore. Mi ha detto, che ero affetto da una rara forma di polidattilia. Mi ha sottoposto, immediatamente ad una radiografia, che ha rivelato che le mie condizioni, erano peggiori di quelle che immaginavo. Avevo altre due piccole dita che stavano crescendo. L’unica soluzione per poter fa si che il mio piede, diventasse normale, era legata ad una operazione netta.

si opera

“Il dottor Wu Xiang ha impiegato più di nove ore per rimuovere le dita in soprannumero. Ancora, non sono riuscito ad indossare nessuna scarpa, ma spero di poterlo fare al più presto. So che con questa operazione, riacquisterò la mia autostima. Nel frattempo, dovrò cercare anche una sistemazione. Quando sono nato con questa difformità. i miei genitori, si rivolsero ad un indovino, che disse loro, che ero un ragazzo speciale e fortunato. Secondo la sua divinazione, il numero nove era un presagio di buona fortuna , quindi non avrei dovuto mai operarmi, altrimenti la cattiva sorte, sarebbe ricaduta sulla famiglia!”

Noi non crediamo che la sfortuna ricadrà sulla famiglia, ma siamo certi invece che il ragazzo, finalmente, avrà una vita vivibile. Gli auguriamo che i suoi sogni possano realizzarsi, aldilà di ogni nefasta previsione.

Loading...