Scrive un poster e lo mette al capo del suo letto nell’ospedale dove ha dato alla luce un figlio, in modo che le infermiere non le chiedano perchè non allatta la sua bambina

Scrive un poster e lo mette al capo del suo letto nell’ospedale dove ha dato alla luce un figlio, in modo che le infermiere non le chiedano perchè non allatta la sua bambina

21 Marzo 2019 Off Di Vera Santoro

Scrive un poster e lo mette al capo del suo letto nell’ospedale dove ha dato alla luce un figlio, in modo che le infermiere non le chiedano perchè non allatta la sua bambina

La vita non è sempre come la desideriamo

Questa è la storia di una ragazza coraggiosa, che nonostante sia stata messa a dura prova dalla vita, non si è lasciata scoraggiare.

Lei, è Meghan Koziel è qualche giorno fa ha dato alla luce la sua prima figlia. Sfortunatamente anni fa, ha dovuto affrontare una dura lotta contro il cancro al seno.

Aveva 26 anni, quando iniziò a combattere la dura battaglia. Per fortuna ne uscì vincitrice, ma dovetterlo asportarle entrambi i seni. In seguito, fece la ricostruzione, ma questo oggi le ha impedito, di poter allattare al seno la sua creatura.

Loading...

Meghan, ha voluto chiamre la figlia, Kendra Jane, in onore della oncologa, che le ha salvato la vita

Tre anni prima di diventare madre, a Meghan fu diagnosticato un cancro al seno . Fu sottoposta a tutti i trattamenti del caso, ma alla fine dovette sottoporsi a una doppia mastectomia che cambiò la sua vita per sempre. 

Sotto consiglio del medico, prima di intraprendere i trattamenti che l’avrebbero resa sterile, si fece prelevare diversi ovuli.

L’allattamento

Dopo la nascita della figlia, le infermiere le chiedevano il perchè non volesse allattare la bimba. Stanca di dover spiegare e raccontare tutta la sua diatriba, decise di mettere fine ad ogni domanda.

Il poster posizionato al capezzale del suo letto

Questa non è un’area per l’allattamento al seno. Farlo, è un compito molto speciale, ma ti prego di essere consapevole quando lo chiedi. La mia bambina è un miracolo e riceverà latte artificiale. Questa mamma è una sopravvissuta . ”

Con il duo poster rosa e il simbolo della lotta contro il cancro , Meghan ha mostrato con orgoglio tutto ciò che ha dovuto affrontare.

Come lei stessa ha raccontato:

Sì, ho degli impianti ma non ho il seno. Per me è impossibile allattare”

Meghan, halavorato per diversi anni come terapeuta infantile e sa che spesso può succedere che le informazioni sui pazienti vanno perse quando le infermiere o i medici cambiano i turni.

Nonostante il fatto che il suo messaggio, sia stato accolto molto bene da tutte le infermiere, Meghan ha detto che è stata criticata da alcune persone sopratutto su internet. Per questo ha voluto dare questo consiglio a tutti:

A tutte le madri che hanno qualche complicanza medica o che sono criticate per il modo in cui si prendono cura dei loro bambini, dico loro:

 “Continuate ad essere voi stesse“.

Loading...