Quando incontri un coinquilino fuori di testa, puoi scoprire l’ inimmaginabile!

Quando incontri un coinquilino fuori di testa, puoi scoprire l’ inimmaginabile!

14 aprile 2018 Non attivi Di Vera Santoro

Molte persone, per ridurre i costi, condividono gli appartamenti con dei coinquilini. Purtroppo alcune abitudini, possono risultare alquanto strane, se non imbarazzanti.

Continua qui sotto:

loading...

LA SCOPERTA ALLUCINANTE

Di solito i litigi tra i coinquilini avvengono perchè uno dei due lascia disordine per casa o perchè non pulisce, o al massimo perchè sente la musica a tutto volume….in questo caso invece la convivenza era pacifica, anzi quasi idilliaca. Un ragazzo C. W. aveva deciso di condividere le spese del suo appartamento con un’altra persona. In breve tempo trovò un ragazzo di 23 che lavorava presso di un bar. Il ragazzo era un tipo silenzioso e le poche ore che passava in casa, si rintanava nella sua stanza. Aveva però una strana abitudine, quella di collezionare bottiglie che poi poggiava sul davanzale. Quando il proprietario gli chiese cosa contenessero quelle bottiglie, il ragazzo rispose che erano piene del vino non finito dai clienti, che si riportava a casa. Un giorno insospettito dal fatto che il contenuto del vino non diminuiva mai e il numero delle bottiglie invece cresceva, aprì una di quelle bottiglie! Quando lo fece, si sentì quasi male. La scoperta fu scioccante. Le bottiglie contenevano urina! Il ragazzo di 23 anni, ha poi confessato che la sera ritornava così stanco che invece di andare in bagno, urinava nelle bottiglie! Il proprietario gli ha chiesto di trasferirsi altrove…..meglio la convivenza con un coinquilino più rumoroso, ma anche più normale!