loading...
Protezioni solari: una madre avverte sui pericoli legati a queste!

Protezioni solari: una madre avverte sui pericoli legati a queste!

16 Giugno 2019 Off Di Vera Santoro

Protezioni solari: una madre avverte sui pericoli legati a queste!

loading...

Protezioni solari

loading...

Negli ultimi anni sempre piùi raggi, tutti i dermatologi, ci chiedono di proteggere loa nostra pelle dai raggi UV. I raggi UV costituiscono il 5% della radiazione ultravioletta che raggiunge la Terra. Hanno molto energia e, sebbene siano bloccati da nuvole e vetro, possono penetrare l’epidermide. Sono i responsabili dell’abbronzatura, ma anche delle scottature o eritema solare, delle reazioni allergiche e dei tumori della pelle.

I più sensibili e esposti ad eventuali danni, sono sopratutto i bimbi, che hanno una epidermide particolarmente sensibile. Quindi è bene proteggerli con una adeguata protezione solare, avendo però inoltre cura di scegliere il prodotto giusto per evitare reazioni allergiche.

Protezioni solari sbagliate

L’appello di questa madre,  Rebecca Cannon, è rivolto a tutti coloro che per proteggere i propri bambini, commettono un errore tremendo, Infatti, anche lei voleva proteggere sua figlia con la crema solare, ma alla fine la brucia per errore

Poco dopo aver applicato, la crema solare sul viso della sua bambina, il volto della piccola iniziò a gonfiarsi.

La mamma lì per lì non attribuì il problema della figlia alla crema solare, in quanto era stata attenta, scegliendola una di marca buona e con una alta protezione. Soprattutto, aveva seguito le istruzioni alla lettera:

spruzzare il prodotto sulla mano prima di applicarlo sulla pelle.”

protezioni solari

La donna, portò subito la piccola in ospedale. I medici le riferirono che Kyla, presentava una bruciatura di secondo grado sul viso, anzi esattamente, le diagnosticarono, “una bruciatura caustica da qualche componenete presente nella crema solare“.  Alla fine, Rebecca ha scoperto che il prodotto non era adatto a bimbi al di sotto dei 14 mesi.

Rebecca ha scoperto altre vittime

Inorridita, la madre ha condiviso le foto di sua figlia su Facebook per avvertire gli altri genitori. Questo è ciò che ha scritto:

Fate attenzione alle creme solari chee applicate ai vostri bimbi. Dopo la mia brutta esperienza, ho scoperto che mia figlia non è la prima vittima di questi prodotti  Non so perché questo prodotto non viene rimosso dagli scaffali !!

protezione

La madre ha contattato il marchio. Banana Boat, che ha dichiarato che controllerà quanto riferito da Rebecca, le ha offerto un rimborso e ha promesso che testerà la protezione solare, per determinare la causa della reazione

Per fortuna i segni di bruciature sul viso di Kyla, stanno piano piano scomparendo.

Il perchè è successo

Le ustioni sono state causate proprio dalla crema solare spray. Il dottor Friedman che ha curato la piccola Kyla, ha consigliato a Rebecca di usare filtri solari contenenti ossido di zinco o biossido di titanio, adatti ai bimbi fino a circa 4 o 5 anni. “Esistono filtri solari specifici per diverse età perché ci sono differenze biologiche uniche a diverse età“, ha detto Friedman. “La pelle infantile è molto più delicata e facilmente irritabile“.


loading...