“Pazza”: così le infermiere hanno apostrofato questa madre, che però non si è mai arresa!

“Pazza”: così le infermiere hanno apostrofato questa madre, che però non si è mai arresa!

19 Ottobre 2019 Off Di Vera Santoro

“Pazza”: così le infermiere hanno apostrofato questa madre, che però non si è mai arresa!

Loading...

Pazza

Rich Cushworth, di nazionalità inglese e Mercy Casanalles, di origine salvadoregna, si  incontrarono per caso negli Stati Uniti e si innamorarono. Dopo poco, decisero di vivere insieme e di avere un figlio.

Purtroppo Mercy, avendo un  visto provvisorio, nonostante fosse incinta, dovette tornare nel suo paese, mentre il suo compagno Rich, rimase Stati Uniti.

Loading...

Rich, cercò nel frattempo, un modo legale per far ritornare la sua compagna e poter vivere finalmente insieme.

Mercy, intanto mentre era a El Salvador, partorì. Ebbe un maschio che chiamò Jacob.  Il parto andò tutto bene e quando le posero il piccolo tra le braccia, anche se solo per pochi secondi, notò che assomigliava in maniera impressionante a suo padre. Aveva la pelle chiara, così come i capelli.

Le scattarono una foto per suggellare quel momento unico e fantastico.

1

Quando l’infermiera, il giorno dopo il parto  gli portò Jacob,  non riconobbe in quel bimbo, il volto del suo piccolo

Chiese spiegazioni alle infermiere, ma le dissero che era una paranoica pazza!

Quando il giorno dopo mi hanno portato il bambino e l’ho preso tra le braccia, chiamai l’infermiera e le dissi: Questo non è il mio bambino. Ha tratti decisamente marcati e latini. Il piccolo che ho stretto tra le braccia ieri non era così. Aveva la carnagione chiara e la sua fisionomia, era del tutto diversa. L’infermiera, molto seccata, mi disse che quello era mio figlio. Mi rimproverò dicendomi, che non dovevo farmi idee strane e non dovevo essere paranoica. Quello era il mio Jacob. Addirittura mise in dubbio che stavo mettendo su un teatrino, perchè mi ero pentita di essere diventata madre. Non dissi più niente!”

Mercy lasciò l’ospedale e tornò in Texas per incontrare il suo compagno.

Nonostante provasse un amore incondizionato, per Jacob, quando il piccolo ebbe 3 mesi, non potendo vivere più nell’incertezza, decise di effettuare  un test del DNA. Mercy, si trovò a combattere con se stessa. Incominciò persino a sentirsi una cattiva madre, che non amava il suo bimbo!

pazza

Il Test del DNA dimostrò che non era pazza!

I risultati del test confermarono i suoi terribili sospetti: Jacob non era il loro bimbo. La cosa più straziante, fu che erano trascorsi 3 mesi dalla nascita e il piccolo faceva già parte della loro vita. Suo o no, lo adoravano già.

L’unica domanda che  aveva nella testa, era: se Jacob non era suo figlio , dov’era il suo bimbo?

Dio ci aveva dato un bambino e, in qualche modo, qualcuno arbitrariamente se lo era preso”, si ripeteva continuamente Mercy.

Mercy e Rick, iniziarono a provare un mare di emozione. Volevano bene a quel bimbo, ma volevano anche riavere il loro figlio naturale. Alla fine fu la neo mamma, a decidere di tornare in El Salvador, per cercare il loro figlio biologico e nel contempo trovare i veri genitori del piccolo Jacob. Prima di partire, Mercy e Rick, decisero di sposarsi.

La partenza

Una volta arrivati nella città salvadoregna, contattarono prima l’ospedale e poi gli uffici salvadoregni appropriati. Con l’aiuto delle autorità, iniziarono le ricerche del loro bambino. L’ospedale, fu costretto dalle autorità a chiedere ai genitori dei bimbi nati nello stesso giorno di Jacob, di sottoporre i propri figli al test del DNA. Fu così che scoprirono che il piccolo di Mercy, era stato dato ad un’altra famiglia, che lo stava crescendo come il proprio figlio e che lo avevano chiamato Mosè.

Jacob fu riconsegnato ai suoi genitori naturali, mentre Mosè si  riunì alla sua famiglia. Quando i due genitori, credettero che finalmente tutto si fosse risolto, Rick Cushworth dovette tornare a Dallas perché Mercy fu costretta a rimanere con Mosè nel suo paese. Il governo salvadoregno si rifiutò di rilasciare un nuovo visto alla donna e a suo figlio, che permettesse loro di recarsi negli Stati Uniti.

pazza

Dopo un intero anno di scartoffie, Mercy riuscì finalmente a incontrate, il marito in Texas. Purtroppo, era riuscita ad ottenere solo un altro visto provvisorio per lei e il suo Mosè. Dopo tre mesi, dovette ritornare nella sua città natale.

pazza

Immigrata

La donna che sta ancora combattendo affinchè il suo stato di immigrazione possa essere finalmente risolto, sta cercando anche un modo di incontrare  Jacob, il figlio che li ha resi felici per alcuni mesi.

Rick e Mercy, d’altra parte, hanno da prima hanno intentato una causa all’ospedale e al ginecologo, perché secondo il loro avvocato, si presume, che il medico sia coinvolto in una tratta di bambini, poi la coppia ha deciso di abbandonare le accuse. Vogliono concentrarsi  per trovare una via di uscita e ottenere un visto definitivo per Mercy e Mosè e poter finalmente diventare una famiglia e vivere insieme.

pazza
Loading...