Maniaco sostiene: “Se un bambino è abbastanza grande per parlare allora è pronto anche per avere rapporti”

Maniaco sostiene: “Se un bambino è abbastanza grande per parlare allora è pronto anche per avere rapporti”

15 Maggio 2019 Off Di Vera Santoro

Maniaco sostiene: “Se un bambino è abbastanza grande per parlare allora è pronto anche per avere rapporti”

Maniaco: questa è la sua teoria.

Quando siamo venuti a conoscenza di questa storia, non potevamo credere che al mondo potessero esistere degli esseri simili!

Lui è Jason Leonard, ed ha 37 anni. Recentemente la polizia, gli ha vietato di lasciare il Regno Unito. Il suo intento, era quello di espatriare e di portare con se dei minori.

La sua folle teoria, ha fatto scalpore, ed ha creato propri e veri moti di rabbia. Infatti, quando è stato intervistato, ha spiegato che è fermamente convinto che

Loading...

“Un  bambino che sa parlare, sia anche pronto per fare sesso!

Queste osservazioni abominevoli, però non sono le uniche pronunciate da questo predatore.

La sua storia e la sua folle teoria, sono venute alla luce, dopo che l’uomo, ha fatto appello al divieto di espatrio. Non solo, ma si è rivolto alla stampa per far valere i suoi diritti!

Le preferenze di questo maniaco sessuale

Jason, ha dichiarato, che il “partner ideale” dovrebbe avrebbe tra i 12 e i 14 anni. Per lui, i pedofili sono persone discriminate ingiustamente.

Infatti, vengono trattati ingiustamente, come dei criminali e perseguitati e trattati come gli “omosessuali e gli ebrei durante gli anni quaranta”. 

Lui rivendica il diritto di lasciare il suo paese, proprio per evitare condanne e soprusi. Gia nel 2013, fu condannato e incarcerato per aver scaricato immagini di bambini piccoli e di avere postato online, materiale pedopornografico.

maniaco

Si ritiene ingiustamente perseguitato

Le autorità di polizia, gli hanno intimitato di dover chiedere il permesso o ad un genitore o ad un tutore prima di rivolge anche solo la parola ad un bambino. Una misura che il predatore ha trovato “sproporzionata”

Andrew Ashworth, responsabile del caso, ha inoltre dichiarato che Jason, crede fermamente che un giorno la  pedofilia  sarà accettata, nello stesso modo in cui oggi, è stata accettata l’omosessualità.”

Leonard è molto attaccato a sua madre, e teme molto il suo giudizio. Per questo, ha confessato che ancora non ha in effetti abusato di minori, ma si è limitato solo a visitare siti pedofili e a divulgare foto di bimbi.

L’amore per la madre, è l’unica cosa, che gli impedisce di commettere reati sessuali. Ha però tenuto a precisare, che alla sua morte, si sentirà libero di vivere appieno la sua “attrazione sessuale”.

L’avvocato di Jason, si è schierato a favore del suo cliente, ed ha dichiarato che i divieti a cui è andato incontro il suo assistito, sono del tutto sproporzionati. Infatti le intenzioni del suo clienti, sono quelle di trasferirsi in Tailandia, paese dove avere rapporti con un ragazzo o ragazza di 15 anni, non è proibito dalla legge. 

Inoltre l’avvocato, ha tenuto a sottolineare che non c’è alcuna prova che che Jason Leonard abbia fatto sesso con un bambino. Per il momento, la sua unica colpa, è di avere caricato immagini di pornografia infantile. 

Il giudice di questo caso, Sara Dodd ha dichiarato che Jason Leonard è

Una persona profondamente turbata e presenta un atteggiamento allarmante nei confronti della pedofilia. “

Andrew Ashworth, si è dichiarato soddisfatto dalla decisione presa dal giudice, ed ha tenuto a ribadire che

“La polizia del Lancashire continuerà a gestire i rischi inerenti a qualsiasi predatore sessuale“.

Loading...