La storia commovente del bambino orfano che ha chiesto di lavorare in un negozio per poter vivere

La storia commovente del bambino orfano che ha chiesto di lavorare in un negozio per poter vivere

18 Marzo 2019 Off Di Vera Santoro

La storia commovente del bambino orfano che ha chiesto di lavorare in un negozio per poter vivere

A volte ci lamentiamo delle cose che ci accadono, ma non ci rendiamo di essere fortunati, molto più di quello che crediamo.

Dovremmo essere grati, perché ci sono tante persone che hanno molte difficoltà ogni giorno , anche solo per procurarsi del cibo.

La storia del piccolo Jorge, ci insegna quanto possa essere difficile la vita.

Jorge è un ragazzo di soli 8 anni che sfortunatamente vive in condizioni misere.

Loading...

Purtroppo, la madre di Jorge è morta e suo padre lo ha abbandonato, così è andato a vivere con la nonna, che si prende cura di lui e dei suoi due fratelli.

La donna, però vive in condizioni economiche molto precarie. A soli otto anni, Jorge, è stato costretto a maturare in fretta. Ha dovuto cercare un lavoro per assicurare a lui e alla sua famiglia, almeno un pasto quotidiano.

L’aiuto

ll proprietario di un negozio, quando è venuto a conoscenza della storia di Jorge, ha deciso di aiutarlo e lo ha preso a lavorare nel suo negozio. Ha deciso di insegnarli un mestiere.

Inoltre, il proprietario, Felipe Garduza López , ha deciso di pagargli uno stipendio, in modo che il piccolo, possa aiutare la sua famiglia .

Ha anche deciso di condividere la storia di Jorge sul suo profilo Facebook . Lo ha voluto fare per sensibilizzare le persone e dar voce a tutti quei bambini che soffrono quotidianamente.

Attraverso il suo account Facebook, Felipe ha riferito che il piccolo Jorge era entrato nel suo negozio con poche speranze, chiedendo se aveva un lavoro per lui.

Felipe gli disse che se davvero era alla ricerca di lavoro, poteva rimanere e che gli avrebbe insegnato un mestiere.

L’uomo racconta, che il volto del piccolo Jorge era così pieno di gioia neanche avesse vinto la lotteria. Jorge accettò il lavoro, ma chiese di poter andare a casa della nonna, per farle sapere che finalmente aveva trovato un impiego.

Dopo cinque minuti, il piccolo tornò in macelleria e con tutto l’atteggiamento e l’entusiasmo del mondo, prese degli utensili e si preparò per imparare tutto ciò che poteva.

A Jorge mancano molte cose tra cui il cibo.

Felipe, si rese conto che il piccolo era affamato e fu così che gli offrì del cibo.

Jorge, ringraziò e confessò che l’ultima volta, che aveva mangiato due tortillas, era stato il giorno prima.

Felipe, racconta su Facebook, che il primo stipendio che diede al piccolo, il bambino era così felice che lo fece commuovere.

Con il suo piccolo stipendio e l’aiuto di Felipe, Jorge, oggi mantiene tutta la sua famiglia, ed è orgoglioso di lavorare e imparare tante cose.

La solidarietà

La storia di questo piccolo grande uomo, ha colpito tante persone, che hanno voluto contribuire al suo futuro e in molti hanno benedetto Felipe, per la sua generosità.

Tutti i bambini meritano amore, affetto, protezione e benessere. Hanno sogni e speranze e il nostro aiuto, anche se piccolo, può cambiare la loro vita.


Loading...