Incontra i genitori biologici dopo 18 anni. Quello che è accaduto dopo è stato un incubo

Incontra i genitori biologici dopo 18 anni. Quello che è accaduto dopo è stato un incubo

2 Febbraio 2019 Off Di Vera Santoro

Incontra i genitori biologici dopo 18 anni. Quello che è accaduto dopo è stato un incubo.

Loading...

Incontra i genitori biologici dopo 18 anni.

Quello che è accaduto dopo è stato un incubo. Nel 1995, Steven Pladl aveva 20 anni quando incontrò una ragazza di 15 anni di nome Alyssa su internet. Ben presto, Alyssa  rimase incinta e diede alla luce una bimba che chiamarono Denise.

Alyssa Pladl ha dichiarato alla Associated Press in un’intervista, di aver dato  in adozione la figlia quando la piccola aveva 8 mesi. Erano giovani e poveri, ma sopratutto lo aveva fatto, perchè temeva che Steven Pladl potesse abusasse fisicamente della loro bimba.

Loading...

E’ stato così difficile rinunciarvi”, ha detto Alyssa, “ma dovevo perché volevo che lei vivesse bene e potesse essere felice.”

Denise, venne adottata da  Tony Fusco e sua moglie Kelly, che vivevano a Dover.

La coppia cambiò il nome della loro figlia adottiva da Denise a Katie . La crebbero come se fosse stata la cosa più preziosa che possedessero.

Katie, veniva affettuosamente chiamata Pac-Man, perchè amava disegnare, mangiare tanto, amava gli animali, ed era vegetariana”.

Katie era un’aspirante artista. Era talmente brava a disegnare fumetti, che era una delle alunne migliori della  Dover High School. Aveva un talento naturale nel disegnare fumetti. Insieme ai genitori adottivi, decise che avrebbe frequentato  il college, per poi  intraprendere una carriera nella pubblicità digitale.

Questo è quello che Katie ripeteva a tutti:

L’inchiostro è  la mia arma contro le regole e le ingiustizie …Per me, una vita senza arte non è affatto una vita.”

Quando Katie, compì diciotto anni, i genitori le dissero che era stata adottata.

Lei allora, decise di cercarli. Lo fece tramite internet. Quando li trovò scrisse loro e chiese se avesse fatto loro piacere di incontrarla. I Pladl, furono felici di rincontrarla.

Invece di andare all’università,  Katie si trasferì con i Pladls nella contea di Henrico, in Virginia. Tony e Kelly Fusco erano preoccupati, ma decisero  che Katie era  abbastanza grande da prendere le proprie decisioni. Decisero in ogni caso di supportare la sua scelta.

Quando Steven e Alyssa, ricevettero il messaggio della figlia, stavano in fase di separazione.

Dormivano già  in stanze separate. Alyssa Pladl, era stanca di sopportare tutti gli  abusi verbali e fisici a cui il  marito l’aveva da sempre sottoposta. Alyssa aveva sopportato per anni quel marito violento, per amore degli altri figli che aveva avuto con lui.

Alyssa Pladl, quando Katie le chiese perchè l’avesse data in adozione, le raccontò la verità. Le disse che il padre,  Steven Pladl l’aveva maltrattata e molestata. Per paura che avesse potuto farle del male aveva preferito darla in adozione. Katie ascoltò tutta la storia, senza dire una parola.

Alyssa racconta che si senti gelare il sangue, quando si accorse che la ragazza era affascinata da suo padre!

Anche il  comportamento di Steven Pladl, iniziò a cambiare  dopo aver incontrato Katie. Cominciò a indossare jeans attillati e camicie aderenti. Si rasò la barba, si lasciò crescere i capelli e iniziò ad andare in palestra. Circa sei settimane dopo l’arrivo di Katie, Alyssa trovò il marito che dormiva sul pavimento nella camera della figlia.

Quando la donna affrontò il marito, non solo lui l’aggredì, ma la stessa Katie si scagliò contro di lei. Fu così che il marito, la cacciò di casa insieme ai due figli.

Alyssa, notò che la figlia undicenne era cambiata.

Decise allora di leggere il suo diario per capire cosa stesse succedendo alla sua bimba. Scoprì cosi, del  rapporto incestuoso tra il marito e Katie e che la ragazza era in attesa di un figlio dal padre. Quando Alyssa, chiese spiegazioni alla figlia undicenne, questa le raccontò che il padre pretendeva che considerassero Katie come la loro  mamma.

Questo è quello che Alyssa ha raccontato:

Ho iniziato a diventare isterica, e l’ho chiamato. Gli ho chiesto se era vero che ‘Katie aspettasse un suo bambino. Lui mi rispose: “Pensavo lo sapessi, siamo innamoratiHo iniziato a urlare e l’ho maledetto e gli ho chiesto come avesse potuto fare una cosa del genere.  Gli ho anche urlato, che era un  malato. Katie, oltre che essere poco più di una bambina, era sua figlia. Poi ha chiamato la polizia”.

Nel frattempo la coppia, fuggì 

Due mesi dopo il suo divorzio da Alyssa , mentre erano incorso le indagini, Steven Pladl, sposò sua figlia Katie a Parkton, nel Maryland. Avendo due diversi cognomi, nessuno ebbe da ridire sul loro matrimonio.

I genitori adottivi di Katie, accettarono anche questa scelta della figlia adottiva. Addirittura,  posarono anche in una foto nel giorno del matrimonio insieme a Steven, Katie e la madre di Steven. 

Katie indossava un abito nero corto.

Tony e Kelly Fusco, accettarono quella scelta, perchè pensarono che non avrebbero potuto far cambiare idea alla figlia e decisero che era meglio sostenere Katie e starle vicino.

Katie,   diede  alla luce Bennett. Lei e Steven si trasferirono in una casa a Knightdale, nella Carolina del Nord. Purtroppo la felicità coniugale non durò a lungo.

Furono presto rintracciati e arrestati per incesto.

L’avvocato di Steven Pladl, Rick Friedman, in tribunale ha sempre difeso il suo assistito, sostenendo che l’uomo, non aveva mai fatto pressioni su Katie. Queste le parole dette in tribunale:

Questo  è il caso di una ragazza di 18 anni che si è presenta nella casa di un uomo di 40 anni che stava attraversando un difficile rapporto coniugale. Anche se sono biologicamente imparentati,  non si sono mai conosciuti prima. Si sono innamorati, ed hanno deciso  di avere una relazione sessuale.”

Dopo l’arresto, il giudice ha deciso che Katie, sarebbe  tornata a vivere  con Tony e Kelly Fusco. La ragazza riprese ben presto la sua vita di giovane donna spensierata. Ogni martedì e giovedì andava con i genitori a trovare la nonna adottiva a Waterbury, nel Connecticut.

Un giovedì, Katie e Tony Fusco lasciarono la casa di Dover per Waterbury. 

Qualche minuto dopo, nella vicina New Milford, alcuni testimoni assistettero ad una sparatoria.  Katie e Tony Fusco di 56 anni, furono uccisi. La polizia subito accorsa, da un filmato di una telecamera posta lungo la strada, vide chiaramente che Steven, si era appostato nei pressi della casa e che aveva seguito Tony e Katie.

La madre di Steven Pladl, nonchè nonna biologica di Katie, riferì alla polizia di aver ricevuto una telefonata del figlio. Durante la conversazione l’uomo confessò alla madre di aver sparato perchè era sconvolto. Katie, che ormai aveva venti anni, non voleva più avere alcun contatto con lui. Per rabbia aveva anche ucciso il piccolo Bennett.

Steven Plad, ormai braccato dalla polizia, si è ucciso  a Dover. 

Alyssa Pladl, sta cercando  di dare un senso a tutta questa vicenda. Tutto è iniziato come una gioiosa riunione tra una figlia e i suoi genitori…poi tutta la gioia  si è trasformata in una vicenda  scioccante e poi mortale.

Loading...