Il giudice emette una sentenza shock, nei confronti di un padre che ha difeso la figlia di cinque anni molestata da un uomo

Il giudice emette una sentenza shock, nei confronti di un padre che ha difeso la figlia di cinque anni molestata da un uomo

27 Febbraio 2019 Off Di Vera Santoro

Il giudice emette una sentenza shock, nei confronti di un padre che ha difeso la figlia di cinque anni molestata da un uomo

Il padre di una bimba di cinque anni, ha vissuto il peggior incubo che un genitore possa vivere

La scomparsa

La figlia di cinque anni, era andata con il fratello poco più grande, di sei anni, a dar da mangiare ai polli.

Dopo qualche minuto il ragazzino tornò di corsa a casa per dire a suo padre che qualcuno aveva afferrato la sorellina e l’aveva trascinata via.

Loading...

Il padre, udì le urla della piccola e si precipitò in quella direzione. La madre intanto chiamò lo sceriffo.

Si spinse fino ad un fienile abbandonato.

L’aggressore

Lì il padre ventitreenne, trovò l’uomo ignudo dalla cintola in sotto, che stava molestando la sua bimba. Il molestatore, Jesus Mora Flores, di 47 anni, era così intento nella sua sporca attività, che non si accorse dell’arrivo del padre.

Il papà della piccola lo afferrò di dietro, ed iniziò a colpirlo a mani nude.

I soccorsi

La furia dell’uomo, fu tale, che ben presto Flores, si accasciò a terra. A quel punto arrivarono anche i soccorsi. L’uomo spirò di lì a poco.

Il gran giurì

Lo sceriffo Micah Harmon, si dichiaratò contrario a sporgere denuncia contro il padre, ma decise, che avrebbe presentato il caso a un gran giurì. Queste le sue parole:

Aveva il diritto di difendere sua figlia. Ha fatto solo il suo dovere. Una volta completata l’indagine, la sottoporremo al procuratore distrettuale che poi lo sottoporrà al gran giurì, che deciderà se incriminarlo “.

Il riscontro in ospedale

La piccola, fua portata in ospedale ed esaminata. Le autorità dissero che prove forensi e testimonianze, confermavano la storia del padre. La bimba era stata molestata sessualmente.

Secondo la legge nello stato del Texas, la forza letale è autorizzata e giustificata al fine di fermare un’aggressione sessuale”, ha dichiarato il procuratore distrettuale Heather McMinn.

“Tutte le prove fornite dal dipartimento dello sceriffo e dai Texas Rangers hanno indicato che quello che il padre della bimba ha dichiarato, corrisponde a verità!”

I residenti della piccola città della contea di Lavaca si sono schierati in gran parte a sostegno del padre, dicendo che Flores, non può essere considerato una vittima, ma solo un aggressore!

Sonny Jaehne, davanti al gran giurì ha sostenuto:

Ha ottenuto ciò che meritava, non è stato un omicidio. Persone così continuano a fare male per tutta la vita!”

Il gran Giurì, ha così sentenziato:

Questo padre, non può essere condannato, solo perchè ha difeso sua figlia. Florens sapeva cosa stava facendo, quindi non si può considerare una vittima.

Le vittime, sono persone innocenti che subiscono un torto.

La condanna quest’uomo e la sua famiglia l’hanno già ricevuta. Lui, la sua bambina e la sua famiglia, dovranno affrontare per il resto della loro vita, un trauma che difficilmente dimenticheranno! .

Loading...