Il cantante Mika parla delle molestie di cui è stato vittima. Video

Il cantante Mika parla delle molestie di cui è stato vittima. Video

4 novembre 2018 Non attivi Di Vera Santoro
loading...

Il cantante Mika, di origine libanese,  parla delle molestie di cui è stato vittima. In una recente intervista al canale televisivo France 4, evoca per la prima volta e pubblicamente le molestie di cui è stato vittima  a scuola. Tutto a causa del suo orientamento sessuale che infastidiva molti.

Questa è la parola più dolce, che mi ha accompagnato per tutti gli anni della mia infanzia e gioventù: il finocchio”,  Per me è stato un periodo traumatico. Ho voluto raccontare per la prima volta questa parte della mia vita, nella speranza che oggi i ragazzi siano più  comprensivi. Per me, quello è stato uno dei periodi più difficili della mia vita. Ho cercato disperatamente di nascondere il fatto che ero omosessuale per non attirare l’attenzione e le provocazioni dei miei compagni.

Vorrei dire che quello che ho vissuto, non mi ha  provocato cicatrici, ma sarebbe una bugia. Alcuni dei miei compagni di classe, mi lanciavano pietre e persino lattine vuote. Ha vissuto un inferno quotidiano, ed  ancor oggi ho gli incubi.

Con questa dura esperienza, mi trasferii a Londra. Tutto quello che ho vissuto mi ha portato ad avere  una grande forza e mi ha permesso di forgiare il mio destino”

Oggi Mika ha uno straordinario successo in tutto il mondo. Con la sua intervista e il racconto della sua vita, ha voluto dare una speranza a tutti i giovani. Ha concluso la sua intervista con queste parole: “Un’infanzia difficile non porta necessariamente ad essere dei falliti, nella vita adulta.  Questo è uno dei motivi per cui ho  deciso di aprire il mio cuore su questo tema così sensibile.  Non tutte le  persone, hanno la forza di parlarne. Non è stato semplice nemmeno per me, ma alla fine ho trovato il coraggio di farlo e ora ne sono felice.

Di seguito troverete un video di Mika che parla delle molestie subite durante la sua infanzia. Una testimonianza terribilmente sconvolgente:

Potrebbero interessarti anche

loading...