Gay? A Padova i genitori picchiano e sequestrano il figlio. Una storia da brividi

Gay? A Padova i genitori picchiano e sequestrano il figlio. Una storia da brividi

2 Ottobre 2019 Off Di Vera Santoro

Gay? A Padova i genitori picchiano e sequestrano il figlio. Una storia da brividi

Figlio Gay

Di fronte a certe storie, ci viene spontaneo domandarci se siamo alle soglie del 2020 o ancora all’età della pietra.

Solo recentemente, anche se i fatti risalgono a tre anni fa, la procura di Padova, ha voluto far conoscere una storia allucinante e crudele, messa in atto da due genitori e un complice, nei confronti del proprio figlio.

gay

I due genitori di origine bulgara, avrebbero picchiato, segregato e poi successivamente allontanato il figlio da Padova, spedendolo come un pacco postale, in un remoto paese sul Reno. Perchè? Perchè era gay e loro non potevano accettarlo.

Loading...

I metodi brutali

Lo hanno poi allontanato, per rieducarlo.
Un giorno i due genitori omofobi, si sono recati presso l’abitazione del ragazzo, che conviveva a Padova con un compagno di studi, in quanto entrambi studenti universitari.

Con l’aiuto di un complice, hanno fatto irruzione nell’appartamento, dove hanno trattato il ragazzo come un pungiball.

Una volta che lo hanno ridotto in schiavitù, lo hanno costretto a raggiungere il paese sperduto sul Mar Reno.

I due genitori, ora sono sotto processo. In sede giudiziaria, si sono difesi asserendo:

“volevano solo allontanarlo dal fidanzato col quale condivideva l’appartamento per provare a rieducarlo, dati che non potevamo accettare le sue scelte amore e di vita e il suo orientamento sessuale”.

La storia

Volevamo ricordare a chi crede che i gay siano presenti solo nel nostro secolo, che tra le tante cose, la storia ci ricorda, la rivolta dei gay avvenuta a Firenze, nel 1500. Un tempo, già dal 1400, infatti gli uomini con tendenza omosessuale venivano definiti fiorentini.

Non è un orientamento sessuale a rendere migliore o peggiore un uomo. La procura, di Padova, si è riservata di non divulgare i nomi dei protagonisti di questa assurda vicenza, per tutelare il ragazzo che ha già subito troppe traversie.

Loading...