Giocatore di basket, dopo il test antidoping risulta incinto! L’urina presentata dal giocatore conteneva gHC, un ormone presente nell’embrione

Giocatore di basket, dopo il test antidoping risulta incinto! L’urina presentata dal giocatore conteneva gHC, un ormone presente nell’embrione

10 Agosto 2019 Off Di Vera Santoro

Giocatore di basket, dopo il test antidoping risulta incinto! L’urina presentata dal giocatore conteneva gHC, un ormone presente nell’embrione

Il giocatore scambia le provette di urina

Scambiare le provette di urina, a tutt’oggi, rimane una delle pratiche ingannevoli e più utilizzate dagli atleti quando vogliono evitare un controllo antidoping ed evitare positivi, quando usano sostanze proibite dalla federazione sportiva. Consiste nello scambio di campioni di sangue o di urina con quelli di un’altra persona, al fine di risultare “pulito”!

Il giocatore di basket americano Donell Cooper II, ha pensato bene di usare anche lui questo escamotage. Dopo aver presentato il test antidoping, Cooper, ha pensato così di uscire pulito dagli accertamenti.

giocatore

L’americano con un passaporto bosniaco si stava preparando ad entrare nella squadra nazionale della Bosnia-Erzegovina.

Loading...

Quando hanno controllato le sue analisi delle urine, il laboratorio, non poteva credere a ciò che risultava: il cestista statunitense  era gravido!

I risultati per quanto riguardava le sostanze proibite, sono risultati negativi, ma con suo grande imbarazzo e di quella di tutta la federazione e la squadra, è risultato in stato di gravidanza.

giocatore

Sì, l’urina presentata dall’atleta, conteneva gHC, un ormone presente nell’embrione di una donna quando è in stato di gestazione. Sebbene il caso sia avvenuto nel 2018 ed il giocatore aveva annunciato il suo ritiro dal campo per motivi professionali e “problemi familiari”oggi è arrivata la sanzione.

L’International Basketball Federation ha emesso una penalità per due anni contro il giocatore, cioè fino a giugno 2020. Secondo i media locali, Cooper ha confessato di aver prelevato il campione di urina dal suo partner.

giocatore

Il giocatore di origine americana ha studiato all’Università dell’Ohio ma non è riuscito a fare il suo grande passo verso la NBA, quindi decise di trasferirsi in Europa per continuare la sua carriera. 

Oggi la sua carriera sembra finita, perchè nessuna squadra nemmeno europea gli ha proposto alcun ingaggio per i prossimi anni!

Loading...