loading...
Una donna in stato vegetativo da più di 10 anni dà alla luce un bambino VIDEO

Una donna in stato vegetativo da più di 10 anni dà alla luce un bambino VIDEO

6 Gennaio 2019 Off Di Vera Santoro

Una donna in stato vegetativo da più di 10 anni dà alla luce un bambino. È una storia pazzesca. 

loading...

Una donna in stato vegetativo da oltre dieci anni ha dato alla luce un bambino presso il nosocomio Hacienda HealthCare a Phoenix, Stati Uniti d’America. 

loading...

La donna è in questo stato dopo un annegamento che quasi le costò la vita, circa dieci anni fa, anche se alcune testate giornalistiche che hanno riportato la notizia hanno dichiarato che la donna si troverebbe allo stato di coma vegetativo da ben 14 anni.

 Chiaramente, la donna è stata violentata. Ma da chi? 

Nessun membro del personale sapeva o si è accorto che lei fosse incinta finché non ha dato alla luce il bambino“, ha detto una fonte della casa di cura.

La cosa è apparsa subito a tutti molto strana. Come è stato possibile che nessuno si sia accorto che la donna era incinta?

Al momento è in corso un’indagine per abuso sessuale. Tutti i membri dello staff maschile, ora non possono entrare nelle stanze delle pazienti se non accompagnati da una collega donna. 

Hacienda HealthCare ha rilasciato una dichiarazione alla famiglia della vittima dicendo che in 50 anni, il centro ha costruito una “solida reputazione per fornire un’assistenza di alta qualità ai propri pazienti”.

“Non possiamo commentare il caso di un particolare paziente a causa delle leggi sulla privacy. Inoltre, non possiamo commentare una situazione in cui è in corso un’indagine. Tutto quello che possiamo dire è che la salute e la sicurezza dei nostri pazienti e dei nostri clienti è la nostra priorità e lavoriamo sempre con altre agenzie in modo aperto e trasparente. “

Hacienda HealthCare serve circa 2.500 persone ogni anno.

Chi ha violentato la paziente che non aveva modo di difendersi? 

Le possibilità sono numerose, poiché la donna ha bisogno di assistenza 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Quindi c’e un gran numero di persone che hanno accesso alla sua stanza e che rimangono con lei, al sicuro da ogni sguardo indiscreto. 

Il bambino della donna è vivo e gode di ottima salute

Anche il Dipartimento dei Servizi Sanitari dell’Arizona (ADHS) ha dichiarando attraverso canali ufficiali: 

Siamo consapevoli di questa situazione e stiamo lavorando attivamente con le forze dell’ordine locali. Dopo aver appreso questa notizia, il Dipartimento dei Servizi Sanitari dell’Arizona (ADHS) ha immediatamente avviato un’indagine per garantire la salute e la sicurezza dei pazienti e per garantire la conformità dell’istituzione a tutte le leggi e i regolamenti. Nel frattempo, l’agenzia ha richiesto maggiori misure di sicurezza nella struttura, tra cui una maggiore presenza del personale durante le interazioni dei pazienti, un maggiore monitoraggio delle aree di cura dei pazienti e misure di sicurezza avanzate. per i visitatori dello stabilimento. 

loading...