“Aspettatemi qui”….poi la madre le abbandona in strada.

“Aspettatemi qui”….poi la madre le abbandona in strada.

16 Giugno 2019 Off Di Vera Santoro

“Aspettatemi qui”….poi la madre le abbandona in strada.

Loading...

Aspettatemi qui….e le abbandona

Come un genitore, possa fare una cosa del genere, sinceramente è una cosa per noi inspiegabile. I bambini, sempre più spesso, più che essere protetti, sono vittime di abusi e abbandoni.

aspettatemi

Ogni adulto che si prende cura dei bimbi, dovrebbe crescerli nell’amore e invece ciò non sempre avviene.

Loading...

bambini, proprio per questo atteggiamento sconsiderato e crudele, subiscono oltre a danni fisici, anche psicologici, che spesso causano disturbi irreversibili nel loro divenire adulti.

aspettatemi

Ad Atlixco, nello stato di Puebla, Messico, due bambine, rispettivamente di 2 e 3 anni sono state abbandonate dalla madre senza vestiti, con solo due biberon e con i loro nomi scritti sulle mani . 

Questo è il racconto della donna che le ha trovate:

Intorno 16:00, ho accompagnato mia figlia ad un negozio. Quando siamo tornate ho trovato il mio vicino di casa con sua figlia piccola in braccio e due bambine accanto a lui. In un primo momento, ho pensato che fossero le sue nipoti, ma mi è apparso strano che fossero vestite solo con una mutandina e fossero così sporche e trascurate.

L’uomo, appena mi ha visto, si è avvicinato rapidamente. Concitato, mi ha riferito che le due bambine erano state abbandonate in strada dalla mattina presto e che la madre era fuggita. 

Apettatemi qui, ma le ha abbandonate in strada

Insieme al mio vicino, abbiamo iniziato a bussare a casa di tutti i residenti, per sapere se qualcuno conosceva le piccole o la madre. Secondo alcune persone, che avevano assistito alla scena, la madre delle bambine, indossava abiti neri con motivi floreali. Era una donna magra, dai capelli biondi.

Iniziammo una ricerca a tappeto, ma nessuno era riuscito a prendere la targa dell’auto e le bimbe erano troppo piccole per darci informazioni. Alla donna non importava nulla del destino delle sue giovani figlie, era letteralmente scomparsa.

I maltrattamenti

Le bambine, oltre ad essere sporche, erano anche malnutrite. La madre aveva scritto sulle loro mani, i loro nomi. La più piccola aveva un evidente ematona sulla fronte. La sorellina più grande ci ha poi fatto vedere che ne aveva anche lei.

Sempre la più grande, ci ha detto che sua madre, aveva spinto la sorellina contro il muro.

Una delle bimbe si chiama Lupita e l’altra è Melissa. Sono riuscite solo a dire che la madre si chiama Camila e avrebbe detto loro di aspettarla lì in mezzo alla strada.

A causa della terribile situazione e del fatto che non si riusciva a trovare la madre, nè alcun parente, decidemmo di dar loro da mangiare, di lavarle e far indossare dei vestiti puliti. Fu allora che scoprimmo che erano ricoperte di lividi sopratutto sulle gambe e sulla schiena.

La polizia ricerca la donna che ha detto alle figlie “Aspettatemi qui!”

Nel frattempo chiamammo la polizia, che prese in carico quelle povere creature e le trasportò in ospedale.

Durante l’interrogatorio, dei vicini, la polizia scoprì che la donna aveva fatto il giro dell’isolato diverse volte prima di abbandonarle. Le bimbe che erano state fatte scendere dall’auto all’incirca verso le 7 di mattina, avevano fatto più volte il giro dell’isolato, nella speranza di ritrovare la madre.

Nessuna delle due ha mai pianto, ma non si sono mai volute allontanare l’una dall’altra e anche quando le abbiamo lavate, si sono volute tenere per mano!

Tutti noi speriamo che queste povere creature, possano trovare una famiglia che le ami e che possa far loro dimenticare tutte le sofferenze che hanno subito fino ad ora.”

Loading...