A solo 9 anni, è stato accusato di molestie, ed ha subito un forte trauma. A denunciarlo una donna che stava facendo la spesa in un supermercato. Video

A solo 9 anni, è stato accusato di molestie, ed ha subito un forte trauma. A denunciarlo una donna che stava facendo la spesa in un supermercato. Video

1 Ottobre 2019 Off Di Vera Santoro

A solo 9 anni, è stato accusato di molestie, ed ha subito un forte trauma. A denunciarlo una donna che stava facendo la spesa in un supermercato. Questa bizzarra situazione si è verificata negli Stati Uniti, in uno dei negozi di alimentari situati a Brooklyn e precisamwnte il Flatbush.

trauma

L’accusatrice

Teresa Sue Klein, 53 anni, ha chiamato la polizia dopo che un bimbo di 9 anni,  mentre stava uscendo dal negozio con la sua mamma, passando le ha  accidentalmente toccato il sedere . La donna ha accusato il bimbo  di molestie.

La polizia

Quando la polizia è arrivata, ha fermato il bimbo terrorizzato, ed  ha ascoltato il racconto della donna. Teresa appariva fortemente agitata. Dopo aver annotato tutte le sue dichiarazioni, hanno  voluto esaminare le telecamere di sicurezza. Teresa Sue Klein, la donna che ha accusato il piccolo ha dichiarato ai poliziotti di  “essere stata aggredita sessualmente, dal bambino che le avrebbe toccato volontariamente e voluttuosamente  il sedere, mentre passava”

Un’accusa infondata che ha causato un forte trauma al bambino

Il video del locale, esaminato dai poliziotti ha  dissipato tutti i dubbi. Il ragazzo non ha molestato la signora Teresa di ben 53 anni! Dalla registrazione, si evince chiaramente che il bambino stava seguendo sua madre. Quando Klein si è chinata sul bancone, il piccolo passando ha sfiorato il lato B della donna che era posizionato all’infuori. Lo spazio ristretto, ha fatto si che anche lo zaino del bimbo urtasse involontariamente il sedere della donna.

La certezza

Quindi la registrazione ha chiaramente  dimostrato che il piccolo, non ha commesso nessuna molestia!.La madre del bimbo, ha cercato di spiegare a Teresa che  il figlio non aveva commesso nulla di male, ma la donna non ha voluto sentire ragioni. 

I testimoni

Un uomo Jason Stovetop Littlejohn , che ha assistito all’intera scena, ed ha ripreso tutto con il suo telefonino, ha così commentato: “Ho assistito all’intera scena e alla discussione. Il piccolo non ha toccato volontariamente la donna. Purtroppo, lei non ha voluto sentire ragioni, ed ha chiamato la polizia. In un attimo si è scatenato l’inferno.  Il bambino più che spaventato, era terrorizzato  e non capendo di cosa lo stessero accusando, ha iniziato a piangere. Nel frattempo la madre del piccolo, ha iniziato a discutere animatamente con la signora.” 

Loading...

Il trauma

Jason,  ha tenuto a sottolineare che  questa situazione è stata veramente assurda e scioccante.  Ha traumatizzato talmente il bimbo, che tutta la scena rimarrà nella psiche del piccolo per sempre. Molto probabilmente il  bambino ha subito un trauma talmente forte, che  non riusciva neanche più a parlare.

Le scuse tardive

Teresa è stata invitata dagli inquirenti ad esaminare il video, onde evitare che la denuncia nei confronti del bimbo andasse avanti. La donna si è scusata dicendo che non è razzista, ma che ha un carattere aggressivo. Comunque che avrebbe perdonato il bambino, ma non sua madre. Questa, infatti ha avuto l’ardire di urlare contro di lei,  per difendere suo figlio!!!!

Il bambino

Il piccolo che in un primo tempo è stato  trattenuto dai poliziotti e accusato di un qualcosa, che nemmeno capiva, ha subito in effetti un forte trauma e dovrà essere seguito da uno psicologo.

Milioni di visualizzazioni

Il video  è stato visto da milioni di persone. Di certo non esprimiamo pareri diretti, ma secondo noi, la donna dovrebbe rivolgersi da un buon psicanalista e sviscerare le sue fobie e problemi, prima di crearne a creature innocenti!!!!

A quasi un anno dai fatti il piccolo, viene seguito ancora da uno psicologo, in quanto si rifiuta di frequentare luoghi dove vi siano molte persone, mentre a giorni si svolgerà il processo intentato dalla donna nei confronti della madre del piccolo, accusata di aver aggredito verbalmente la signora.

di vera santoro

Loading...